Articoli

Nov
14

Il Valore delle Associazioni per i cittadini di una città

In questi 5 mesi di carica di Assessore di Cernusco il mio pensiero fisso è diventato bilancio, impegni di spesa, risparmio, spending review, tagli, patto di stabilità. Domande come "abbiamo i soldi per fare questo?" o "dove troviamo i soldi per fare quest'altro?" sono diventate il leit motiv delle mie giornate, prima ancora di progettazione, ascolto dei bisogni, risoluzione delle emergenze.
Si deve conoscere il bilancio di un comune. Quello con la b minuscola, fatto di entrate dallo stato, dai cittadini, da tasse, tariffe, oneri e fatto di uscite per gli investimenti, per la spesa corrente, come il diritto allo studio, la cultura, i servizi sociali, gli stipendi della "macchina comunale".

Ma il Bilancio di un comune è fatto anche da quello con la "B" maiuscola, che quasi nessuno considera mai nel fare i conti: è il VALORE totale generato e investito da tutti gli attori che vivono nel territorio. I famosi "stakeholder":

  • Persone singole e famiglie
  • Associazioni
  • Imprese
  • Istituzioni pubbliche

Quando si lavora in un'azienda si pensa continuamente al VALORE, perché nel suo statuto c'è scritto che l'obiettivo è quello di generare valore, soprattutto economico.

Ma quando si guarda al contesto di comunità cosa si intende per VALORE?

Detto in modo molto semplice il VALORE consiste nella qualità della vita delle persone.
Può quindi significare qualità del cibo che si mangia, delle attività culturali a cui si assiste, dell'ambiente in cui si vive, il verde, l'aria che si respira, delle relazioni umane, della cura di anziani, malati e bambini, delle opportunità per fare sport e attività fisica, delle opportunità di lavoro e formazione, etc. etc.
Come si fa a quantificare questo VALORE?

Giu
03

I Marte-SANI: camminare insieme per la salute

Screenshot Marte-SaniOggi 3 Giugno 2013, alle 18 presso la sala conferenze della Filanda è stato presentata l'iniziativa sui Gruppi di Cammino

"I Marte-SANI: camminare insieme per la salute"

Alta la partecipazione e l'interesse delle persone presenti al momento di presentazione del progetto. Un grazie particolare va al Dott. Mario Donato Sirtori, Medicina dello Sport Dipartimento di Prevenzione ASL MI 2, per la relazione sull'importanza dell'attività fisica a tutte le età, e alla Dott.ssa Cristina Morelli, Servizio Medicina preventiva nelle comunità Dipartimento di Prevenzione ASL MI 2, per aver illustrato foto e esempi dell'esperienza di altri comuni.

Adesso non ci rimane che iniziare a camminare!

Sabato prossimo, 8 Giugno, alle 8.30 di mattina, punto di ritrovo parcheggio del centro sportivo di Via Buonarroti, i Marte-SANI cominciano le loro camminate: percorso di circa 4 km a nord-est di Cernusco.


Vi aspettiamo puntuali!

Inizieremo con la fascia oraria del sabato mattino e il percorso suggerito dagli amici del CAI. Successivamente, in base alle richieste che ci arriveranno dalle iscrizioni, faremo partire altri gruppi.

Le iscrizioni non sono vincolanti in nessun modo. Ci servono come liberatoria e a raccogliere statistiche.

Maggiori info sul sito del comune

 

Cosa sono i Gruppi di Cammino?

Sono gruppi di persone che spontaneamente di ritrovano per camminare insieme lungo un percorso predefinito in città, per la durata di circa un'ora.

I Benefici dei Gruppi di Cammino

E' dimostrato che l'attività di cammino, svolta in modo costante, permette di migliorare la qualità della vita, fa stare meglio e vivere più a lungo.
I Gruppi di Cammino oltre ad essere un'attività di benessere e salute, sono anche un importante momento di socializzazione.

Dove si fanno i Gruppi di Cammino

Nei comuni di tutta Italia sono già presenti esperienze di questo tipo, anche attivate da vari anni.
Solitamente sono esperienze portate avanti da singole associazioni oppure dai comuni insieme alle ASL.
In Lombardia:
ASL Milano 1: "Io cammino con stile": Inveruno, Magenta, Bollate, Magnago, Solare, Corbetta, etc.
ASL Milano 2: Basiglio, Casarile, Grezzago, Inzago, Masate, Paullo, Peschiera, Pieve Emanuele, Pioltello, Trezzano Rosa

Cosa vogliamo fare a Cernusco

Il comune, nella figura dell'Assessore alle Politiche Sociali con delega alla Tutela della Salute, sostenuto dall'ASL Milano 2, ha condiviso questo progetto con le associazioni del territorio che credono nelle finalità del progetto e che sono disposte a partecipare attivamente alla sua organizzazione e attuazione.
Con noi hanno quindi collaborato attivamente: CAI, gli Amici del Tempo Libero, la Banca del Tempo, AVIS, la Cooperativa Punto di Incontro (RSD Parolina) e ANFFAS.
Ognuno di loro contribuisce a suo modo: fornendo gli accompagnatori volontari, proponendo i percorsi su cui camminare, diffondendo l'iniziativa ai loro soci, cercando di creare occasioni di inclusione sociale, occupandosi di eventuali gadget, etc.

Attachments:
Download this file (MARTE-SANI 2013_FOTO NUOVA.pdf)I Marte-SANI: camminare insieme per la salute[I Marte-SANI: camminare insieme per la salute]503 kB
Lug
25

Mi Presti il Sale? - Progetto di coesione sociale

L'assessorato alle Politiche Sociali sostiene la coesione sociale e il buon vicinato attraverso il progetto "Mi presti il sale?".

Sotto il comunicato stampa e qua le foto del progetto.

Perché la scelta di Piazza Pirola?

Perché a Cernusco siano pochi a conoscere questa piazza. Alcuni se la ricordano come un luogo malfamato, come forse era anni fa, altri proprio non ci sono mai passati. Eppure quella piazza, per la sua posizione strategica, potrebbe essere un gioiellino. Invece è un luogo dimenticato da tutti a parte quelli che ci abitano. Inoltre su due lati della piazza ci sono diverse case comunali,  e in alcuni casi ci sono state tensioni tra inquilini vicini. Il progetto “Mi Presti il Sale?” è stata una buona opportunità per creare occasioni di contatto e scambio tra vicini e per far conoscere la piazza ai cittadini di Cernusco.

L'altra sera (19 luglio) alla festa "C'era una volta Cernusco" era quasi commovente la tavolata all'aperto in cui la gente sedeva a conversava piacevolmente e allegramente. Quasi una scena di altri tempi. E in effetti 40 anni fa non serviva un progetto come questo per far scendere nella corte i condomini, queste cose succedevano in modo spontaneo. Adesso la televisione ha reso le persone sempre più schiave delle proprie mura domestiche e si sono perse le occasioni di coesione sociale.

Ci rivedremo a Settembre con l'evento conclusivo e la proiezione dei video delle interviste in cui i condomini hanno raccontato la storia di Cernusco e della piazza.

 

COMUNICATO STAMPA

“MI PRESTI IL SALE?” TORNA A SETTEMBRE

Con protagonisti i condòmini di piazza Pirola

CERNUSCO SUL NAVIGLIO, 19 luglio 2013 – “Mi presti il sale?”, il progetto realizzato da MaterialiScenici ed IndustriaScenica con un contributo del Comune per favorire nuove forme di socialità, va in vacanza.

Riaprirà “i battenti” in settembre con la proiezione pubblica di un video che vede protagonisti i condòmini di Piazza Pirola e la rinnovata collaborazione con Radio Cernusco Stereo (che ospiterà nei suoi studi alcuni condòmini con i loro racconti) e il settimanale Cernusco il Folio che pubblicherà testi, foto, ricordi, racconti e interviste agli abitanti dei condomìni di piazza Pirola.  

“Mi presti il sale?” è un progetto che si sviluppa su più Comuni della Martesana, che ha vinto un bando della Provincia di Milano e della Regione Lombardia e che a Cernusco è stato realizzato, nei mesi scorsi, in piazza Pirola. Nello scorso giugno sono stati realizzati lo spettacolo itinerante “Bacco” e la degustazione di vino e salame mentre l’ultimo appuntamento si è tenuto il 19 luglio con la serata dal titolo “C’era un volta Cernusco” in cui l’attore Ermanno Nardi ha letto alcuni testi riscritti a partire di una ricerca e dalle interviste fatte ai condomini della Piazza Pirola durante i mesi di Giugno e Luglio da Industria Scenica// Materiali Scenici. Nel corso della serata anche momenti di improvvisazione musicale con la ri-elaborazione delle musiche di un tempo con il musicista Andrea Marinelli, una mostra fotografica, un'esposizione di libri dedicati a Cernusco.