Mar
11

Il nuovo Centro Sociale Anziani in Filanda

 

filandaCi siamo ormai.

A breve aprirà finalmente il tanto atteso nuovo Centro Sociale Anziani in Filanda, che occuperà la parte centrale della struttura e sarà rivolto a tutti i cittadini di Cernusco e non, che hanno compiuto 55 anni.

Gli arredi che permetterano al centro di operare, sono previsti in arrivo per fine mese. E' quindi auspicabile che successivamente, nel giro di pochissimo, il nuovo gestore della Filanda possa rendere operativo il centro.

Nel frattempo, il 26 Febbraio, l'amministrazione ha avviato il primo tavolo di coprogettazione che accompagnerà la gestione della struttura per tutti e nove gli anni di concessione (a questo link si trova l'avviso di aggiudicazione)

Il tavolo è formato dall'Assessore Ghezzi, dall'Assessore Zecchini, dal Dirigente dei Servizi Sociali, e dai vari componenti del Raggruppamento Temporaneo di Imprese che si è aggiudicato l'appalto.

Il primo servizio a partire sarà proprio l'attesissimo Centro Sociale Anziani (CSA). E' previsto dal regolamento che entro sei mesi dalla messa in opera del centro, venga indetta un'Assemblea pubblica di tutti gli iscritte al CSA per eleggere gli 11 membri del comitato direttivo del centro. In tale sede sarà quindi necessario presentare le candidature e poi passare alla fase di voto.

Ma che succede al CSA nel frattempo?

Ci siamo detti che questa fase di avvio è importante e delicata, perciò è più che mai doveroso definire una forma ufficiale di gestione che abbia lo scopo di raccogliere le iscrizioni, predisporre l'opportuna modulistica e le nuove tessere, gestire l'ordinaria amministrazione e le prime iniziative che saranno avviate nel centro.

Per questo motivo l'Assessore Ghezzi ha convocato le rappresentanze dei direttivi delle Associazioni Anni Sempre Verdi e Amici del Tempo Libero per il giorno 27 marzo 2013 alle ore 11.00 presso la Sala Acquario del Comune, per discutere della gestione del Centro Sociale Anziani della Vecchia Filanda.

In questa occasione sarà istituito un Comitato Direttivo Temporaneo, costituito da 6 rappresentanti delle due associazioni e da una persona dell'ATI.

Tale comitato dovrà garantire trasparenza e apertura a tutti coloro che, rispettando i requisiti espressi nel regolamento, vorranno iscriversi al centro.

Feb
19

Il calendario delle associazioni di Cernusco

Ci siamo, è finalmente online il sito degli eventi delle Associazioni di Cernusco!

Dalla home page del sito del comune di Cernusco, nella parte in basso della sezione Eventi, si trova il link al sito-calendario delle Associazioni di Cernusco.

Come nasce questo sito?

L'idea di questo sito nasce dalla consapevolezza che le associazioni del territorio rappresentano un valore importante per la città e meritano uno strumento per poter più facilmente diffondere le proprie iniziative e farsi conoscere dai cittadini.

Il progetto nasce con una sperimentazione lanciata ad Ottobre 2012 in una riunione congiunta delle 3 consulte (sociale, cultura e sport) del Comune di Cernusco.  L'Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia, Silvia Ghezzi, ha creato un gruppo di lavoro costituito da 8 associazioni che volontariamente hanno deciso di aderire alla sperimentazione.

Un esempio ammirevole di coprogettazione in cui riunione dopo riunione le idee si schiarivano, il confronto cresceva, ognuno si sentiva parte attiva.

E così è nato il primo sito di Cernusco totalmente a disposizione delle associazioni per pubblicizzare i loro eventi e per farsi conoscere alla città.

A costo zero, su piattaforma google, di facile utilizzo e gestione.

Il sito appartiene alle Consulte del Comune di Cernusco Sul Naviglio. Possono aderire tutte le associazioni iscritte all'albo delle associazioni del comune.

A chi si rivolge questo sito?

Prima di tutto ai cittadini. Da ora in poi tutti coloro che sono interessati a vedere cosa succede in città hanno un unico posto in cui andare a scoprire la ricchezza di iniziative che le nostre associazioni ci offrono.

Poi alle associazioni stesse, per scorpire cosa fanno gli altri soggetti no-profit e come strumento di programmazione degli eventi per evitare il più possibile di non sovrapporre iniziative in momenti particolari dell'anno.

Come si fa a farne parte?

Basta seguire le facili istruzioni che si trovano in questa pagina e poi tenere aggiornato il proprio calendario google. Automaticamente verrà aggiornato anche il calendario condiviso.

 

 

Ecco il calendario:

Nov
28

Il Gruppo di lavoro sul Calendario per le Associazioni

Oggi, 28 Novembre 2012 nasce il primo embrione di sito per programmare e sponsorizzare gli eventi delle Associazioni di Cernusco.  

Non posso ancora renderlo noto, il mio team me lo impedisce e giustamente....visto che è davvero ancora solo un embrione.

Ma io mi sento come quando da bambina mi raccontavano un segreto e non vedevo l'ora di poterlo svelare.

Oggi mi sento felice perché ho realizzato un esempio concreto di partecipazione e coprogettazione.

Questo il mio team:

Roberto di ColorEsperanza, Ester di Balidhabene, Daniele del CAI, Lino del Tennis Tavolo, Giuseppe di ACA Astrofili, Michele di Carpe Diem, Corrado della Pro Loco, Maurilio del Coro Cernusco, Chiara del Variopinto

E racconto la storia.....

Il sito nasce dalla mia volontà  e ha l'obiettivo di fornire alle Associazioni del territorio uno strumento semplice per programmare e promuovere le loro iniziative.

Tutto è nato il 22 Ottobre 2012 quando all'assemblea congiunta delle tre consulte, ho lanciato l'idea di istituire un gruppo di lavoro volontario che volesse trovare insieme uno strumento adeguato per aiutare le associazioni del territorio a programmare prima e pubblicizzare poi i propri eventi.
Nove persone si offrono volontarie e così nasce il Gruppo di Sperimentazione Calendario Eventi.

Il team si riunisce la prima volta il 14 Novembre. Si scambiano idee, ci si confronta, alcune opinioni sono discordanti, ma una cosa è chiara: c'è voglia di collaborare! E il primo obiettivo che esce chiaro dalla discussione è:

  • vogliamo uno strumento che serva prima di tutto a programmare, a sincronizzare le associazioni nell'organizzazione dei propri eventi, per evitare sprechi di risorse in iniziative che spesso si accavallano.

Il secondo obiettivo è:

  • avere uno strumento di comunicazione, che permetta alle associazioni di pubblicizzare le proprie attività e di farle conoscere alla città.


Conciliare questi due obiettivi in scarsità di risorse finanziarie da parte del comune sembra difficile, ma in realtà per fortuna oggi la tecnologia mette a disposizione strumenti semplici e gratuiti.

Il team decide infatti di procedere per gradi:

  • FASE 1 - individuiamo come strumento Google Calendar e poi iniziamo un percorso di sperimentazione in cui il team si fa da gruppo pilota e si prende il compito anche di accompagnare le altre associazioni nell'adozione dello strumento.
  • FASE 2 - Attraverso il coinvolgimento delle tre consulte iniziamo ad accompagnare le altre associazioni nell'utilizzo di questo strumento. Si provvederà ad inviare le istruzioni via email, si cercherà di diffondere con il passaparola la nuova metodologia e infine, a gennaio, saranno organizzati due workshop, in diverse fasce orarie, per formare le associazioni che ancora non sono riuscite ad imparare il nuovo strumento.
  • FASE 3 - Una volta che le associazioni avranno preso confidenza con lo strumento e lo avranno iniziato ad usare per programmare i propri eventi e per sincronizzarsi tra di loro, allora si inizierà a pensare a come usarlo per pubblicizzare e per comunicare.
Una bella sfida di democrazia partecipativa....ci risentiamo tra  un po' per gli aggiornamenti sul tema.
Nov
14

Il Valore delle Associazioni per i cittadini di una città

In questi 5 mesi di carica di Assessore di Cernusco il mio pensiero fisso è diventato bilancio, impegni di spesa, risparmio, spending review, tagli, patto di stabilità. Domande come "abbiamo i soldi per fare questo?" o "dove troviamo i soldi per fare quest'altro?" sono diventate il leit motiv delle mie giornate, prima ancora di progettazione, ascolto dei bisogni, risoluzione delle emergenze.
Si deve conoscere il bilancio di un comune. Quello con la b minuscola, fatto di entrate dallo stato, dai cittadini, da tasse, tariffe, oneri e fatto di uscite per gli investimenti, per la spesa corrente, come il diritto allo studio, la cultura, i servizi sociali, gli stipendi della "macchina comunale".

Ma il Bilancio di un comune è fatto anche da quello con la "B" maiuscola, che quasi nessuno considera mai nel fare i conti: è il VALORE totale generato e investito da tutti gli attori che vivono nel territorio. I famosi "stakeholder":

  • Persone singole e famiglie
  • Associazioni
  • Imprese
  • Istituzioni pubbliche

Quando si lavora in un'azienda si pensa continuamente al VALORE, perché nel suo statuto c'è scritto che l'obiettivo è quello di generare valore, soprattutto economico.

Ma quando si guarda al contesto di comunità cosa si intende per VALORE?

Detto in modo molto semplice il VALORE consiste nella qualità della vita delle persone.
Può quindi significare qualità del cibo che si mangia, delle attività culturali a cui si assiste, dell'ambiente in cui si vive, il verde, l'aria che si respira, delle relazioni umane, della cura di anziani, malati e bambini, delle opportunità per fare sport e attività fisica, delle opportunità di lavoro e formazione, etc. etc.
Come si fa a quantificare questo VALORE?